By URL
By Username
By MRSS
Enter a URL of an MRSS feed
 
or

Sono trascorse inutilmente le 48 ore di tempo che il Presidente del Consiglio Comunale di Favara Luca Gargano aveva imposto lunedì scorso ai 5 partiti della nuova coalizione che dovrebbero tutt'ora formare il quinto esecutivo cittadino guidato dal Sindaco Russello. Se entro mercoledì (ossia ieri) --diceva Gargano- non sarà definito l'iter formativo della nuova giunta sarà il caso di tornare a valutare l'ipotesi di rimettere tutto in discussione, non escludendo la possibilità di rassegnare le dimissioni nelle mani del segretario comunale e quindi tornare ad elezioni anticipate. Le 48 ore sono passate, adesso se ne chiedono altrettante. Quali saranno allora le posizioni del Presidente del Consiglio? Raggiunto telefonicamente rimanda le dichiarazioni a breve, forse anche a questa sera, quando il Consiglio Comunale ,è in riunione alle ore 18.30 presso l'aula "Falcone-Borsellino" del Municipio di Piazza Don Giustino. "Certo è --ci ha detto- che sulla giunta pentapartito non si transige. Qualcuno vuole in qualche maniera forse far perdere del tempo prezioso. Ma la scelta dei 5 assessori credo sia quella giusta". Il coraggioso ultimatum imposto da Gargano era stato in questi giorni apprezzato anche dall'ex sindaco di Favara, Lorenzo Airò, assolutamente contrario, come il PdL di Bosco all'ingresso del Pd in giunta. Tutto ciò sarebbe un inciucio."Voglio solo sottolineare -- dichiara l'ex sindaco - l'affiorare di un debole segnale di responsabilità che rappresenta un chiaro indicatore delle lacerazioni interne alla presunta coalizione e ai partiti che ne fanno parte. Per l'intera città ormai la misura è colma -- conclude Airò - quando lo sarà anche per voi?""Se la discussione non si chiude --dice invece il gruppo consiliare Pdl composto da Santo Pitruzzella, Leonardo Pitruzzella, Enzo Biancucci, Antonio Fallea e Aldo Zambito- si vada al voto" e pertanto invitano il presidente Luca Gargano di Futuro e Libertà ad essere coerente e da esempio al proprio partito. I 5 ricordano...