By URL
By Username
By MRSS
Enter a URL of an MRSS feed
 
or

È stata inaugurata questa mattina, nell’aula Magna “Beniamino Andreatta”, alla presenza del rettore prof. Giovanni Latorre, di diverse autorità accademiche dell’ateneo e degli studenti di numerose scuole medie superiori, la mostra dal titolo “Dall’ordine al caos”, che ha chiuso il progetto europeo ScienAr – Scientific Scenarics and Art. L’iniziativa, che rientra nel programma CULTURE, il cui compito è quello di contribuire alla valorizzazione di uno spazio culturale condiviso dagli europei basato su un comune patrimonio di conoscenze, è coordinata dai proff. Eleonora Bilotta, Pietro Pantano e Pier Augusto Bertacchini. Il Prof. Pantano, ordinario di Fisica matematica, nell’aprire ufficialmente le due giornate di laboratori e di approfondimento, rivolte in massima parte all’attenzione e alla curiosità degli studenti delle scuole, ha tratteggiato le linee guida del progetto che ha visto il coinvolgimento di università e realtà imprenditoriali olandesi, rumene, britanniche: "Si è trattato - ha detto il docente – di un lavoro lungo e paziente che si è concretizzato negli ultimi due anni ma che trae le sue origini da studi e ricerche molto più datate elaborate dal Prof. Bertacchini. Un’idea nata studiando sistemi complessi di ricerca applicata e che ha voluto sposare il legame che esiste tra Scienza ed Arte, mondi solo apparentemente separati". "Molto spazio della mostra – ha continuato Pantano - è dedicato al circuito di Chua, il sistema standard per studiare il caos, un meraviglioso oggetto che chiunque può costruire, spendendo meno di 10 €, ed utilizzare per produrre immagini bellissime e composizioni musicali originali. Credo che i ragazzi presenti possano entusiasmarsi per le applicazioni che è possibile realizzare e che mostreremo nei vari laboratori". Il rettore, prof. Giovanni Latorre, da parte sua, si è mostrato compiaciuto per la presenza, tra gli altri, degli studenti del Liceo Statale Lucrezia della Valle di Cosenza, accompagnati dalla dirigente Gilda...